Ville, dimore e teatri storici

Ville, dimore e teatri storici

palazzo ducale sassuolo

Se lo si guarda dall'alto, il centro di Modena sembra una macchia rossa di tegole, interrotte dal percorso delle vie. Dentro il perimetro degli edifici appaiono aree di vegetazione e spazi raccolti adibiti a cortili, come era consuetudine nei palazzi gentilizi. Il più maestoso è il palazzo ducale, sorto per la casata d'Este nel luogo dove confluivano tutti i canali della città e di esso si intravede già dalla piazza antistante il grandioso cortile d'onore. Le altre dimore signorili e i palazzi antichi della città hanno giardini nascosti che il turista può scorgere al di là degli androni. E allora si notano statue, fontane e luoghi che riportano a un tempo perduto e mostrano quel gusto scenografico antico che portava con l'illusione pittorica a raffigurare inesistenti prospettive.

In alcune vie del centro si notano porzioni di alcuni palazzi medievali con i portici, e ci sono poi palazzi storici che furono abitati da personaggi famosi come Ciro Menotti e altre dimore che erano sedi di conventi e istituzioni religiose.

Nella bassa pianura modenese, delimitata dai fiumi Secchia e Panaro, lungo le sponde e immerse in splendidi parchi si trovano numerose residenze estive delle famiglie illustri modenesi. Si tratta di ville di campagna, alcune di semplice architettura, altre imponenti, con la facciata e l'ingresso principale dalla parte del fiume a sottolineare l'importanza del corso d'acqua come via di comunicazione. Alcune di queste dimore sono private, altre sono ora luoghi adibiti a eventi culturali e sociali.

Fuori dalla città si ammirano grandiose dimore scenografiche con suggestivi giardini.

Nel territorio si notano poi piccole rocche, case torri e ville signorili sia in pianura sia in montagna. Molte di queste dimore storiche oggi sono sedi di prestigiosi ristoranti, agriturismi e alberghi di grande fascino e suggestione. Programmare qui una sosta significa fare un tuffo nella Storia e rivivere antichi modi per trascorrere il tempo.

L'antica passione per il teatro della nostra terra trova degna accoglienza in numerosi luoghi nei quali vengono organizzati concerti o rappresentazioni che vanno dal teatro tradizionale alle rappresentazioni sperimentali, ai concerti, alle letture di poeti, alle conferenze, alle mostre, per educare all'arte del recitare e per allietare il pubblico di varie fasce d'età, con un numero gratificante di proposte differenti. Ai famosi teatri storici della città, il Comunale Pavarotti e lo Storchi, si affiancano teatri moderni e sobri. Non c'è città della provincia che non abbia un proprio teatro o perlomeno un luogo dove proporre rappresentazioni o eventi per allietare il visitatore.

Nei mesi estivi, in città e altre località, le piazze e a volte i cortili di dimore storiche diventano teatri all'aperto dove i gruppi teatrali e i vari enti e organizzazioni culturali, in collaborazione con le istituzioni, organizzano eventi e spettacoli dedicati al teatro di prosa, o concerti o reading, o altre forme di intrattenimento per rendere piacevole il soggiorno del turista.