Chiesa di San Giorgio

Chiesa di San Giorgio

Largo San Giorgio - Via Farini, 91 - Modena - MO - 41121

Telefono: 059/2133811 (Curia)

Proprietà: Parrocchia di Santa Maria Assunta (Duomo di Modena)

Attualmente chiusa per restauro, post terremoto.

Sorge su un'antica chiesa medievale, di cui si ha menzione dal 1189. Il progetto della chiesa attuale, eretta a partire dal 1647, è attribuito all'architetto della corte ducale Gaspare Vigarani, coadiuvato da Cristoforo Malagola detto Il Galaverna.

La facciata fu realizzata nel 1685 su disegno di Antonio Loraghi e consta di due piani divisi da una ricca trabeazione sporgente. Le nove statue marmoree che ornano la facciata sono opera di Giovanni Lazzoni e dei suoi figli Andrea e Tommaso e raffigurano la Carità e la Fede sul portale; San Gregorio Papa e San Giorgio nelle nicchie; Re David e San Giuseppe a fianco dei contrafforti ricurvi di raccordo e la Madonna col Bambino alla sommità del timpano. Al centro la finestra con stipite e balaustra è sormontata da un timpano che sostiene due angioletti.

L'interno è a croce greca con cupola centrale, in cui si aprono finestre ovali ed è impostata su quattro grandi arcate poggianti su una ricca trabeazione che corre attorno al perimetro della chiesa, a sua volta sorretta da otto fasci di pilastri di ordine corinzio.

Nelle tre cappelle, due laterali e una centrale, si aprono finestre semicircolari che danno luce alla chiesa.

La cappella di destra è dedicata a San Giuseppe e conserva una tela di Antonio Consetti (secolo XVIII) che raffigura un Angelo che rivela a San Giuseppe dormiente il mistero dell'Incarnazione e la Madonna rivolta al cielo.

L'altare maggiore in marmi policromi del 1666 è opera di Antonio Loraghi e racchiude l' immagine della Madonna Ausiliatrice del popolo modenese, opera di Pietro Paolo dell'Abate (1617), che la copiò dall'immagine della Madonna della Vita, grandemente venerata a Bologna. L'immagine della Madonna, definita miracolosa, fu detta “Beata Vergine di San Giorgio”, poi “Ausiliatrice del Popolo Modenese” o semplicemente “Beata Vergine del Popolo”, nome che venne poi attribuito alla chiesa all'inizio del novecento.

La terza cappella è dedicata a San Filippo Neri e conserva un bellissimo altare di marmo.

Interessanti i paramenti sacri, le pianete e i paliotti della chiesa.

 

 

COME ARRIVARE

Dal parcheggio Novi Park, percorrere Via Jacopo Berengario e dirigersi lungo Via Cavour, fino a trovare sulla destra Via Tre Febbraio. Costeggiare il Palazzo Ducale e arrivare in Piazza Roma. Esattamente davanti alla facciata del Palazzo Ducale, in largo San Giorgio sorge la Chiesa in questione.


 Per disabili motori: Ingresso n°3 gradini cm.16, più n°1 gradino cm.10 soglia d'ingresso.