Musei, gallerie

Fondazione Fotografia Modena

MATA - Ex Manifattura Tabacchi: Via della Manifattura dei Tabacchi, 83 - Modena - MO

Telefono: 059/4270657

URL: http://www.fondazionefotografia.org

Fondazione Fotografia Modena è un centro d’arte contemporanea e una scuola di alta formazione dedicati alla fotografia e all’immagine, che propone un ampio spettro di attività che spaziano dalla produzione di mostre temporanee ai corsi di specializzazione. Istituita nel 2012 come società strumentale della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, dall’ottobre 2017 Fondazione Fotografia Modena è parte – insieme alla Galleria Civica di Modena e al Museo della Figurina – di FONDAZIONE MODENA ARTI VISIVE.

 

Fondazione Fotografia Modena occupa un posto di rilievo nella scena culturale nazionale e internazionale grazie alla sua opera di tutela e valorizzazione di una vasta e significativa collezione di fotografia contemporanea e alla sua competenza scientifica nell’ambito della catalogazione, della conservazione e del restauro di opere fotografiche storiche. Spaziando dai generi fotografici tradizionali a pratiche artistiche nuove e sperimentali, Fondazione Fotografia Modena ha un vasto bacino d’utenza e coinvolge i suoi pubblici diversificati nell’esplorazione dei molteplici linguaggi dell’immagine, invitandoli a seguirne lo sviluppo, riflesso dei cambiamenti della società che li ha prodotti. Tra le mostre organizzate si ricordano quelle che hanno avuto come protagonisti Sharon Lockhart (2018), Santu Mofokeng (2016), Tom Sandberg e Hiroshi Sugimoto (entrambe nel 2015), Axel Hütte, Mimmo Jodice (entrambe nel 2014), Walter Chappell (2013), Edward Weston (2012), Walter Niedermayr e Ansel Adams (entrambe nel 2011), Daido Moriyama (2010). Tra le collettive più note si ricordano: Three True Stories – Zanele Muholi, Ahlam Shibli, Mitra Tabrizian (2013); Flags of America. I grandi autori americani dagli anni ’40 agli anni ’70; The Collector’s Choice. Opere dalla collezione Sandretto Re Rebaudengo (entrambe del 2012).

 

Da settembre 2017 l’attività espositiva di Fondazione Fotografia Modena è ospitata nei locali del MATA, ricavati all’interno dell’ex Manifattura Tabacchi di Modena. Sorto nel 1513 come monastero, poi trasformato in ospedale e in magazzino di salnitro e diventato infine fabbrica di tabacco, l’ex complesso industriale è rimasto in attività sino al 2002, e in seguito riqualificato a partire da gennaio 2011 e restituito alla città nel 2015.

 

Fondazione Fotografia Modena gestisce la collezione di fotografia contemporanea della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena che comprende opere fotografiche e multimediali di oltre 122 artisti italiani e internazionali. Implementata a partire dal 2007, è ora composta da oltre un migliaio di opere che documentano gli esiti delle ricerche artistiche condotte nel campo dell’immagine, in particolar modo dagli anni Novanta in poi. Tra i lavori più significativi vi sono quelli di artisti di fama mondiale come: Yto Barrada, David Goldblatt, Amar Kanwar, Tom Sandberg, Wael Shawky, Dayanita Singh, Mladen Stilinović, Hiroshi Sugimoto, Wolfgang Tillmans, Akram Zaatari, Artur Żmijewski e Gillian Wearing. La collezione presenta anche un nucleo importante di opere dedicato ai grandi maestri americani della fotografia del Novecento, tra cui Ansel Adams, Diane Arbus, Richard Avedon, Robert Frank, Lee Friedlander, Irwin Penn, Stephen Shore, Edward Weston e Garry Winogrand. Nella sezione italiana sono presenti alcuni degli autori di riferimento della fotografia italiana dagli anni Settanta a oggi, tra cui Olivo Barbieri, Gabriele Basilico, Luigi Ghirri, Franco Fontana, Mimmo Jodice, Walter Niedermayr e Franco Vaccari. A questi sono affiancate numerose opere di artisti delle ultime generazioni.

Oltre alla collezione di fotografia contemporanea, Fondazione Fotografia Modena dispone di un ricchissimo patrimonio di fotografie storiche che costituiscono un’importante risorsa per la ricerca: cinque fondi fotografici di proprietà della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena che datano dal 1863 agli anni Cinquanta per un totale di oltre 114.000 immagini realizzate da fotografi modenesi, oltre a un importante archivio di oltre 10.000 negativi sulla Biennale d’Arte di Venezia, dal 1948 al 1986. Inoltre, grazie all’attività di deposito e tutela della fotografia storica ereditata dall’ex Fotomuseo Panini (attivo a Modena dal 1997 al 2012), Fondazione Fotografia Modena può contare su un patrimonio di oltre 1.500.000 fotografie che documentano l’attività fotografica del territorio modenese.

 

L’educazione visiva è uno dei motori primari di tutte le attività di approfondimento critico, teorico e educativo che accompagnano una mostra. Laboratori pedagogici per scuole, famiglie e adulti, visite guidate e incontri con artisti sono tra le iniziative che Fondazione Fotografia Modena sviluppa, spesso in cooperazione con altri partner culturali.

Tra le offerte educative di Fondazione Fotografia Modena vi sono corsi di alta formazione (il Master di Alta Formazione sull'immagine contemporanea e ICON - Corso per curatori dell'immagine contemporanea) e laboratori specializzati rivolti ogni anno a studenti interessati al campo della fotografia e dell’immagine, comprendente i più innovativi linguaggi artistici contemporanei.