Musei, gallerie

Museo di fisica e scienze naturali

c/o Seminario Corso Canalchiaro 149 - Modena - MO - 41121

Telefono: 059/217130

Orario:

visitabile su appuntamento

Costo: gratuito

Il museo, promosso dall'Arcidiocesi di Modena-Nonantola in collaborazione con la Provincia di Modena e con il contributo della Banca popolare dell'Emilia Romagna, è collocato nel laboratorio di fisica del seminario, nell'ex convento dei Francescani, in corso Canalchiaro 149 a Modena, ed espone le raccolte formatesi a supporto dell'insegnamento delle materie scientifiche nel seminario, in un corso di studi corrispondente a quello liceale.
Dal gabinetto di fisica provengono circa 200 strumenti, molti dei quali di grande valore storico e scientifico come la "camera lucida", un dispositivo ottico usato dagli artisti come aiuto nel disegno, realizzata dal modenese Giovan Battista Amici, il più importante artefice italiano di strumenti ottici dell'Ottocento; la macchina per proiezione di Carlo Bonacini; una macchina da vuoto a mano di fine ‘800, unica a Modena.
La sezione naturalistica possiede, tra le curiosità, circa 170 tavole di zoologia, botanica, anatomia dipinte a china con le quali si illustravano le lezioni di scienze naturali. Proveniente da una recente donazione è infine la collezione di settanta scatole con tutte le specie di farfalle esistenti in Italia.

Il Museo didattico di Fisica e Scienze naturali arricchisce ulteriormente il polo di studi del Seminario che ospita già l'Istituto superiore di Scienze religiose "Beato Contardo Ferrini", la biblioteca "Muratori", che raccoglie oltre centomila volumi, e un'importante quadreria.