Itinerari enogastronomici

Dal caseificio alla salumeria

Modena - MO

piatti tradizionali di Modena, salumi, formaggi, tortellini, lambrusco e zamponeL’itinerario che il turista può percorrere alla ricerca dei sapori tipici della cucina modenese lo porterà lungo tutto il territorio perché i caseifici e i luoghi di produzione del salume e degli insaccati sono una vera e propria tipicità anche dal punto di vista “paesaggistico”.

Il Parmigiano Reggiano è sicuramente uno dei prodotti che più caratterizzano il nostro territorio per qualità, fama, prestigio, rendendolo un prodotto unico ed inimitabile.
La sua forma è tondeggiante, di altezza dai 20 ai 24 cm, diametro di circa 40 cm e il peso di circa 38 Kg.
Il colore della pasta è paglierino, la frattura a scaglie, il sapore deciso, le qualità nutritive eccellenti; un chilo di formaggio si ottiene da sedici litri di latte.
La lavorazione per ottenerlo segue antiche regole dove gioca un fattore fondamentale il casaro.

Il Prosciutto di Modena e gli insaccati
La produzione locale di insaccati abbraccia tutta la branca della salumeria classica : cotti, coppe, pancette, salami, mortadella, coppa di testa. E primeggia naturalmente il Prosciutto Crudo di Modena (DOC).
Per la produzione di un buon Prosciutto DOC di Modena i suini devono essere di razza bianca, macellati in ottimo stato sanitario.
La durata complessiva del processo di lavorazione, che può subire piccole variazioni in base alla pezzatura dei prosciutti, è generalmente di almeno un anno.
Tutti i passaggi successivi, compresa la macellazione, vengono attestati tramite ulteriori marchi identificativi e da apposite certificazioni.
L’antica cultura della lavorazione del suino e le oggettive difficoltà economiche della vita nelle campagne hanno spinto i primi salumieri locali ad inventare utilizzi culinari anche delle parti meno nobili del maiale.
Sono nati così i famosi COTECHINO e ZAMPONE che sono diventati i piatti forti di ogni tavola modenese.

PER CONOSCERE :
Tutto il territorio modenese è ricco dei caseifici e aziende produttrici di prosciutto ed insaccati che offrono interessanti occasioni di visita per il turista curioso di conoscere dal vivo le metodologie e i procedimenti di lavorazione.
In questi luoghi è possibile anche acquistare direttamente il prodotto.
Per prenotare le visite guidate è possibile rivolgersi o direttamente ai preposti Consorzi di tutela del prodotti:
Consorzio del Prosciutto di Modena
Consorzio del formaggio Parmigiano Reggiano
oppure ai consorzi e soggetti preposti alla promozione turistica della zona:
Consorzio di Promozione turistica Modenatur
Strada dei Vini e dei Sapori Città, Castelli, Ciliegi
Strada dei Vini e dei Sapori della Pianura modenese Terre Piane

PER GUSTARE:
Se si vuole vivere la cucina coi suoi prodotti in un ambiente di festa e tradizione si può programmare un itinerario di sagra in sagra , di festa in festa.
Tutte le sagre enogastronomiche che si svolgono nella nostra provincia offrono l’opportunità di degustare , tra i prodotti tipici, il parmigiano reggiano e il prosciutto . Un’iniziativa esclusiva e originale specificamente rivolta a celebrare gli insaccati è però la Festa del Superzampone che si svolge ogni anno a Castelnuovo Rangone la seconda domenica di Dicembre. In piazza viene cotto e tagliato a fette per tutti i presenti uno zampone da Guinness per peso e dimensioni. Un’altra festa specifica, La Sagra del maiale, si tiene in Dicembre a Savignano sul Panaro.

Data dell'ultimo aggiornamento: 11/04/2016