Itinerari storici, culturali

Modena romanica medioevale - itinerario A

Modena - MO

Da Corso Duomo, imboccando a sinistra Via S.Eufemia si attraversa l'isolato, compreso tra Via Badia e Via Bonacorsa, dalla tipica struttura planimetrica ed edilizia medioevale.
Proseguendo su Via Sant'Eufemia, che diviene poi vicolo Marescotta, si sbocca su Via Sant’Agostino.
Ci si dirige a destra e dopo pochi metri si apre, sulla sinistra, P.zza Sant'Agostino con la Chiesa omonima (fondata nel 1338 ma trasformata nel 1664) e con il Palazzo dei Musei al cui interno si trovano, oltre a pregevoli istituti culturali quali la Biblioteca Estense, la Galleria Estense e i Musei Civici (Museo pertinenti al nostro itinerario.
Il Museo Archeologico espone interessanti reperti di epoca alto medievale e medievale, mentre il Museo d'Arte conserva importanti collezioni di quadri, ceramiche, strumenti musicali, tessuti, armi che documentano le trasformazioni della città dal Medioevo all'età moderna.
L'Archivio Storico del Comune di Modena conserva un'ampia e quasi completa documentazione dell'attività politico-amministrativa di Modena: prima come "libero comune", poi come comunità dello Stato estense di cui, nel 1598, divenne capitale, acquistando particolare importanza.
Terminata la visita all'Archivio ed uscendo da Palazzo dei Musei su Viale Vittorio Veneto, svoltiamo a sinistra e seguiamo il viale alberato fino al suo termine.
Proseguendo per poche centinaia di metri ci si ritroverà su Viale delle Rimembranze, tappa da cui siamo partiti per iniziare il nostro percorso.