Scoprire Modena e dintorni

Visite guidate a cura dell'Associazione guide Arianna

SABATO 10 novembre ore 15.30

IL CASTELLO DI SPEZZANO

Personaggi e persone, vicende storiche e storie di tutti i giorni, l'arte riservata ai nobili e l'arte per tutti:

il Castello di Spezzano offre ai visitatori molteplici punti di vista.

Il percorso guidato si svolgerà attraverso le stanze

del palazzo rinascimentale, e in filigrana emergeranno le vicende delle famiglie che dominarono il feudo di Spezzano, i Pio di Savoia e i marchesi Coccapani.

Il castello ospita inoltre il Museo della Ceramica

con la moderna sezione denominata "Manodopera", per raccontare la vita di tutti coloro che, con il loro quotidiano, hanno scritto un'importante pagina

della storia industriale modenese.

 

 

Incontro: Corte del Castello, via del Castello 12 Spezzano

Durata: 1 ora e 30 minuti circa


SABATO 17 NOVEMBRE ORE 15.30

LO STATO DELL’ARTE. NONANTOLA E LA SUA ABBAZIA

Dopo i complessi restauri post sisma 2012, rinasce finalmente l'Abbazia simbolo stesso di Nonantola. Riportati a nuova vita i paramenti murari e i materiali lapidei, riprendono luce e colore i suoi tesori, i pilastri delle maestose navate, il presbiterio, la cripta. Rifulgono in particolare alcuni straordinari dipinti esposti una volta in chiesa e ora conservati nell'annesso Museo benedettino. Per loro tramite si rinnovano le antiche storie di Anselmo e Astolfo, Benedetto e Scolastica, si ripercorrono la tappe salienti del monachesimo benedettino, fenomeno di vasta portata a livello  europeo. La visita condurrà ad osservare l'interno e l'esterno di questo millenario monumento, scoprendo dettagli inediti e nascosti, permetterà di apprezzare e condividere il grande patrimonio artistico e religioso che Nonantola possiede.

 

Incontro: davanti all’abbazia di S. Silvestro a Nonantola

Durata: 2 ore circa

 

SABATO 24 NOVEMBRE ORE 15.30

CHIESA GESU’ REDENTORE

La visita presenterà il complesso parrocchiale di Gesù Redentore, progettato dall'architetto Mauro Galantino, vincitore del concorso nazionale indetto nell'anno 2000 dalla Conferenza episcopale italiana per qualificare l'architettura religiosa.

Il progetto di Galantino ha dato vita ad una struttura moderna e innovativa, attraverso semplici, ma sapienti linee costruttive e un interessante gioco di luci, volumi e livelli, esempio concreto dell'espressione minimalista dell'architettura italiana contemporanea.

Il complesso di Gesù Redentore, anche grazie alla carica simbolica dei suoi elementi (il nartece, l'altissimo portale, la"corona di luce", la"fontana", "l'orto degli ulivi"...) alla eccezionalità dell'organo e alla suggestione dei dipinti di Bert Van Zelm saprà sicuramente sorprendere, emozionare e catturare il visitatore.

 

Incontro: sagrato della chiesa, Via Leonardo da Vinci, 270

Durata: 1 ora e 30 minuti circa

 

 

SABATO 01 DICEMBRE ORE 10.30

APERTURA STRAORDINARIA

COLLEGIO E CHIESA DI SAN CARLO

Il Collegium Nobilium, voluto nel 1626 dal conte Paolo Boschetti, nacque col preciso intento di educare i giovani rampolli di famiglie blasonate, destinati a formare il futuro ceto

dirigente del ducato. E tale impostazione la celebre istituzione ha mantenuto intatta nei quasi 400 anni della sua vita, mai rinunciando a scelte di altissimo valore culturale.

Il maestoso scalone di B. Avanzini, coi ritratti di allievi illustri, la sontuosa Sala dei Cardinali con la ricca e complessa simbologia allegorica, testimoniano l'importanza sempre attribuita all'approfondimento delle diverse discipline e il valore dell'exemplum.

Infine, della chiesa si racconterà l'articolata e complessa storia architettonica, ammirando lo

straordinario apparato barocco dell'altar maggiore e la raffinata decorazione plastica in stucco.

Il percorso prevede, oltre i già citati luoghi, anche la visita del teatro e della cappella ottocentesca.

 

Incontro: davanti al portone d’ingresso del collegio in Via San Carlo

Durata: 1 ora e 30 minuti circa

 

 

LO STATO DELL’ARTE

A 6 anni dal sisma che ha colpito duramente la nostra provincia e in particolare i centri storici, le chiese, i palazzi, le torri proponiamo un ciclo di visite guidate ed eventi per riflettere sulla situazione attuale del patrimonio storico artistico. Alcuni monumenti sono stati restituiti alla comunità, altri sono in fase di restaura, per altri ancora non è ancora possibile capire quali saranno i tempi di recupero e altri sono perduti.

Questo patrimonio non è solo importante per il valore storico artistico, ma anche per le funzioni identitarie che svolge nelle comunità colpite dal sisma e che oltre ai lutti, ai disagi, alle perdite economiche si trovano ad affrontare processi di dislocazione e spaesamento.



PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Tramite sms o email

arianna.guide@libero.it

tel. 334-8518717


Quota di partecipazione per ogni appuntamento

(ove non diversamente specificato)

5,00 a persona

 

biglietto d’ingresso dove richiesto:

Nonantola e la sua abbazia: € 4

(Museo Benedettino di Arte Sacra)

 

Complesso San Carlo: € 1,50/2,00

Per incaricato apertura