Scoprire Modena e dintorni

Visite guidate a cura dell'Associazione culturale Arianna


SABATO 12 NOVEMBRE ORE 15.30
1630: LA PESTE A MODENA

Nella primavera del 1630 il terribile flagello, passato alla storia anche come “peste manzoniana”, giunge nella nostra città, dopo avere attraversato il Po già primadell’inverno. Documenti, luoghi e immagini ne raccontano la tragica storia, in una visita guidata che fa tappa presso gli angoli più significativi del centro storico che hanno vissuto quel terribile evento, e che ancora ne mostrano tracce.
Punto d’incontro: Piazza Roma, sotto il portico
Durata prevista: 1 ora e 30 minuti circa


SABATO 18 NOVEMBRE ORE 15.00
L’ARTE E GLI ESTE TRA RINASCIMENTO E BAROCCO

La storia degli Este e la loro passione per l’arte. Attraverso un percorso artistico tra i capolavori della Galleria Estense verranno ricostruite le vicende personali e ilmecenatismo dei Duchi tra Cinquecento e Seicento. Due secoli segnati dalla Devoluzione di Ferrara e dal trasferimento della corte a Modena. I capolavori di Cosmé Tura, Dosso Dossi, Correggio, Velazquez e Bernini renderanno possibile riavvicinare idealmente Modena e Ferrara e conoscere meglio una delle dinastie più importanti degli antichi Stati italiani.
Punto d’incontro: Palazzo dei Musei, Largo S. Agostino
Durata prevista: 1 ora e 30 minuti circa


SABATO 26 NOVEMBRE ORE 15.00
IL CICLO DI RENART NEL DUOMO DI MODENA

In nessun’altra epoca il mondo animale è stato così pensato, raccontato e messo in scena nel suo valore metaforico come nel Medioevo. Partendo dal ciclo di storie del “Roman de Renart” rappresentate sulla Porta della Pescheria, andremo alla scoperta del ricco bestiario scolpito nel Duomo di Modena e del particolare rapporto tra il Medioevo cristiano e il mondo animale, in bilico tra la satira popolare e i grandi quesiti teologici.
Punto d’incontro : Sagrato del Duomo, Corso Duomo
Durata prevista: 1 ora e 30 minuti circa


SABATO 3 DICEMBRE ORE 15.30
LAPIDARIO E MUSEO DEL DUOMO

Indispensabile coronamento della visita al Duomo, il Lapidario di Via Lanfranco apre uno spaccato sulla storia della città e delle cattedrali precedenti l'attuale, accompagnando il visitatore sulle tracce del nostro Santo protettore Geminiano. L'osservazione ravvicinata degli originali delle Metope, copia della quali ancor oggi orna i salienti dei tetti, permetterà un tuffo nell'immaginario medievale tra creature mostruose e complicati intrecci decorativi. Ancora sosta obbligata l'altaroloportatile di S. Geminiano e l'antico codice della Relatio de innovatione ecclesie. A seguire sfileranno davanti ai nostri occhi altri reperti di pregevolissima fattura, argenti, arazzi, dipinti, tutti pensati per la devozione e la gloria del Santo.
Punto d’incontro: ingresso Musei del Duomo, Via Lanfranco
Durata prevista: 1 ora e 30 minuti circa


 

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Tramite sms o email:  Cell. 334.8518717 - arianna.guide@libero.it

Quota di partecipazione per ogni appuntamento (ove non diversamente specificato) € 5,00 a persona

Le ninfee di Monet. La pop art: 15 euro comprensivi del biglietto d’ingresso

L’arte della stampa tra Occidente e Oriente: 7 euro (a cui aggiungere il biglietto dell’autobus)

+ biglietto d’ingresso dove richiesto:

Galleria Ferrari: intero 15 euro, ridotto 13 euro, bambini-ragazzi 6/18 anni 5 euro (accompagnati genitori)

Galleria Estense: intero 4 euro, ridotto 2

Musei del Duomo: intero 4 euro, ridotto 3 euro

Museo d’Arte Cinese: offerta libera