Visite guidate alla Spezieria monastica e all'acetaia del monastero di San Pietro

Visite guidate alla Spezieria monastica e all'acetaia del monastero di San Pietro

Visita guidata gratuita alla Spezieria dell'antico monastero di San Pietro e all'acetaia con produzione di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, nel centro storico della città.
Controlla la disponibilità e prenota

Cosa puoi aspettarti da questa esperienza:

  • potrai conoscere la storia della Spezieria dell'antico monastero di San Pietro
  • visiterai l'acetaia con produzione di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena
  • potrai degustare il Balsamico
  • potrai, se lo desideri, fare acquisti di prodotti provenienti da diversi monasteri benedettini italiani ed europei.

La visita dura circa 40 minuti

Fondata nel 983, l’Abbazia dei Padri Benedettini di San Pietro è una presenza millenaria nel cuore della città di Modena.

Oltre ad essere un punto di riferimento spirituale, questo luogo tramanda tradizioni e saperi antichissimi come testimonia la storia della famosa Spezieria Monastica.

Le fonti storiche indicano che fin dal X secolo, il monastero fosse dotato di una Spezieria, con grande probabilità a servizio dell’infermeria interna. È tuttavia con la ricostruzione cinquecentesca - quando il monastero tornò a fiorire grazie all’unione alla Congregazione riformata di Santa Giustina di Padova, poi Congregazione cassinese - che le attività della Spezieria iniziarono ad assumere una rilevanza più compiuta, tanto che venne collocata a ridosso dell’accesso principale.

Come ricorda il cronachista e storico del monastero, Lazarelli, la Spezieria Monastica era completa di arredi lignei con rilievi scultorei ma, in conseguenza delle soppressioni napoleoniche e del regno italiano, del mirabile arredo che la caratterizzava oggi non rimane alcuna traccia. Solo alcuni cocci, bianchi e decorati, di manifattura sassolese del ‘700, rinvenuti durante indagini perlustrative condotte all’interno del cortile, rimandano visioni di file ordinate del vasellame che un tempo faceva bella mostra di se sui lunghi scaffali.

Chiusa nel 1796, la Spezieria Monastica è stata riaperta nel 2007. Annessa alla chiesa abbaziale di San Pietro, oggi vende prodotti di altri monasteri benedettini italiani ed europei.