Giochi di verità. Rappresentazione, ritratto, documento

Giochi di verità. Rappresentazione, ritratto, documento

Spazio alla fotografia e alle autrici italiane al Castello Campori con la mostra Giochi di verità. Rappresentazione, ritratto, documento, curata da Marcella Manni con opere provenienti dalla Collezione Donata Pizzi. Il percorso espositivo, pensato e realizzato per gli spazi del Castello, comprende oltre 80 fotografie che portano la firma di Paola Agosti, Tomaso Binga, Lisetta Carmi, Silvia Camporesi, Libera Mazzoleni, Marinella Senatore, Silvia Rosi, Elisabetta Catalano, Liliana Barchiesi, Betty Bee, Luisa Lambri, Ottonella Mocellin, tra le altre. Lungo un arco temporale di oltre cinquant’anni (dal 1965 ad oggi), la mostra ripercorre momenti significativi della fotografia italiana mettendo in luce le evoluzioni concettuali, estetiche e tecnologiche che si sono sviluppate negli ultimi decenni. La centralità del corpo, il rapporto tra memoria privata e collettiva, le dinamiche e i riti della vita familiare, sono elementi costitutivi e identitari che si leggono oltre le singole voci delle artiste e i momenti storici in cui sono vissute o vivono e operano.

Orari

Sabato, domenica e festivi dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 19.30;

Aperture straordinarie:

  • giovedì 8 dicembre dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 19.30;
  • chiuso 24, 25 e 26 dicembre
  • Sabato 31 dicembre apertura dalle 9.30 alle 13
  • Domenica 1 gennaio apertura dalle 15 alle 19.30
  • venerdì 6 gennaio dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 19.30

Visite Guidate: le prossime visite guidate gratuite sono i programma nelle seguenti giornate: domenica 27 novembre, sabato 3 dicembre, domenica 18 dicembre. È consigliata la prenotazione clicca qui

La tua opinione su visitmodena.it è importante per noi.

Clicca qui e partecipa al sondaggio!