Prigionieri. Viaggio nella libertà perduta

Prigionieri. Viaggio nella libertà perduta

Biblioteca civica d'arte e architettura Luigi Poletti c/o il Palazzo dei Musei

Il lungo viaggio fotografico di Valerio Bispuri nelle carceri italiane, dal 2015 al 2018, è il secondo capitolo di un'intensa esperienza nel mondo dei penitenziari, iniziata vent'anni fa nelle prigioni sudamericane: un percorso di ricerca antropologica sulle condizioni emotive e psicologiche di chi vive recluso, nato da un profondo interesse del fotografo per il tema della libertà perduta che passa attraverso il carcere, ma anche la droga, la malattia psichica e più in generale l’emarginazione sociale degli "invisibili".
In mostra 40 fotografie in bianco e nero esplorano realtà penitenziarie differenti, dalle carceri di massima sicurezza, ai penitenziari femminili, alle colonie penali: luoghi, o meglio non-luoghi, dove i suoni, gli odori, i ritmi sono sempre gli stessi, così come i gesti, gli sguardi, i silenzi che il racconto di Bispuri restituisce con grande efficacia, facendo emergere con prepotenza la solitudine sconfinata di persone condannate a un isolamento di massa e che a fatica tentano di riabilitare la propria umanità sempre più degradata.
Fotoreporter professionista dal 2001,Valerio Bispuri collabora con numerose testate italiane e straniere, tra cui la Repubblica, Internazionale, Paris Match, Stern, El Pais. Ha vinto numerosi premi internazionali ed esposto in Italia e all'estero. Con il reportage Prigionieri ha partecipato nel 2019 a Visa Pour l'Image, il prestigioso festival internazionale di fotogiornalismo, e nell'edizione 2022 ha presentato il suo ultimo lavoro sulla malattia mentale in Africa e in Italia. Con la casa editrice Contrasto ha pubblicato una trilogia della libertà perduta: Encerrados (2015), Paco (2017), Prigionieri (2019). Ha raccontato la sua esperienza di fotoreporter nel recente volume Dentro una storia. Appunti sulla fotografia (Mimesis, 2022).

La tua opinione su visitmodena.it è importante per noi.

Clicca qui e partecipa al sondaggio!