Visite guidate al Museo Civico

Visite guidate al Museo Civico

Riprendono le visite guidate gratuite per riscoprire il Museo Civico sotto una nuova luce

Il Museo Civico di Modena ha riaperto le sale storiche al terzo piano del Palazzo dei Musei con una nuova illuminazione a led che rende ancora più protagonisti oggetti e opere esposti. La riqualificazione ha interessato sia le luci delle sale espositive sia l’illuminazione delle vetrine, che costituiscono la nota più caratteristica di un allestimento storico eccezionalmente preservato che fa del Civico di Modena una rara testimonianza della museografia ottocentesca.

Per rendere partecipi delle importanti novità i visitatori, il Museo organizza  appuntamenti gratuiti, volti a presentare il nuovo allestimento con visite guidate alle sale storiche e laboratori a tema per bambini.

VISITE GUIDATE IN PROGRAMMA:

Domenica 15 gennaio, alle ore 16.
Domenica 29 gennaio, alle ore 16.

Entrambi gli appuntamento sono senza obbligo di prenotazione, fino a esaurimento posti.

A partire dalla sala che accoglie i visitatori e racconta la storia del Museo in un allestimento contemporaneo che mostra le fotografie storiche delle sale e della città, il percorso di vista si snoda fra le diverse sale che presentano le variegate raccolte del Museo: la sala dell’archeologia della città e del territorio, con oltre seimila reperti ospitati nell’imponente salone colonnato, la sala dell’arte sacra e quelle degli strumenti musicali e degli strumenti scientifici, le sale delle terrecotte, delle ceramiche, delle armi, il salone dedicato alla ricca collezione tessile del conte Luigi Alberto Gandini e le sale dedicate all’etnologia, rinnovate anche nell’allestimento.
La visita si conclude nella sala dedicata all’idea del museo, interessata da un completo restyling. Punto di snodo tra le raccolte artistiche, archeologiche ed etnologiche, quest’ultima sala delinea lo sviluppo del Museo dalla fondazione, nel 1871, fino ai primi del Novecento, periodo nel quale l’istituzione ha assunto la particolare fisionomia che ancora oggi è leggibile nel suo percorso e negli arredi.