Musei, gallerie, archivi

Museo Bertozzi & Casoni

CAVALLERIZZA DUCALE - Via Racchetta - Sassuolo - MO

URL: www.museobertozziecasoni.com

Orario:

Per informazioni sugli orari d’apertura contattare: info@bertozziecasoni.it


Bertozzi & Casoni è una società fondata nel 1980 a Imola da Giampaolo Bertozzi (Borgo Tossignano, Bologna, 1957) e da Stefano Dal Monte Casoni (Lugo di Romagna, Ravenna, 1961).
I loro interessi si sono indirizzati verso un dialogo con la grande tradizione dell'arte coltivando una originaria vocazione per la sperimentazione in campo scultoreo e vedendo nella ceramica una possibilità per una scultura dipinta. Negli anni 2000 si apre il capitolo delle loro opere più significative: le “contemplazioni del presente” in cui, con riferimenti alla grande categoria artistica della vanitas, l'attrazione per quanto è caduco, transitorio e negletto diventa icona internazionalmente riconosciuta, di una, non solo contemporanea, condizione umana.


Tra surrealismo compositivo e iperrealismo formale, Bertozzi & Casoni indagano da anni i rifiuti della società contemporanea, non escludendo quelli culturali e artistici, in una messa in scena in cui contribuiscono immaginazione fantastica e precise tecniche, figurazione e astrazione, storia e contemporaneità, degrado e bellezza.
In mostra opere anche di grandi dimensioni esposte in prestigiose sedi nazionali e internazionali quali: Tate Liverpool (2004), Sperone Westwater, New York (2005, 2010, 2015), Ca' Pesaro (2007), Castello Sforzesco, Milano (2008), Biennale di Venezia (2009, 2011), All Visual Arts (2012), Museum Beelden aan Zee, L'Aia e Beck & Eggeling, Düsseldorf (2013), Palazzo Te, Mantova (2014), Expo Milano (2015).Palazzo Larderel, Firenze e Galleria d’Arte Moderna, Palermo (2016), Palazzo Poggi, Bologna e Pinacoteca Civica, Ascoli Piceno (2017), Rossi & Rossi, Hong Kong (2018), MARCA, Catanzaro, Museo Morandi, Bologna e Meşher, Istanbul (2019).


La Cavallerizza Ducale oltre ad essere aperta al pubblico, vedrà il susseguirsi di eventi culturali costituendo un importante polo d’attrazione turistica per coloro che visiteranno il territorio. Un’occasione importante per poter ammirare nella terra dove la ceramica rappresenta tradizione e innovazione, quel ponte invisibile che lega il passato al futuro, la ceramica al mondo dell’arte contemporanea all’interno di uno dei capolavori dell’architettura italiana del XVIII secolo.