Seconda giornata - mattino

Seconda giornata - mattino

Seconda giornata - mattino

Inizia la giornata con una visita ad un caseificio dove nasce il Formaggio Parmigiano- Reggiano la cui zona di produzione comprende anche la Provincia di Modena oltre a quelle di Parma, Reggio Emilia e una parte di quelle di Mantova e Bologna.

Tornando all’uva, in questa zona non si produce solo aceto balsamico, anzi, probabilmente il prodotto principe derivato dalla sua lavorazione è il vino, che dalle parti di Modena è sinonimo di Lambrusco. Spostiamoci, quindi, nella vicina Castelvetro, zona di produzione del Lambrusco Grasparossa Dop, precisamente nella frazione di Levizzano, per far visita a Rosso Graspa – il Museo del Vino e della Società Rurale, situato all’interno del castello.

Terminata la visita al museo, non mancare di fare una sosta, magari per il tuo pranzo, nella bellissima Castelvetro.

Dopo aver pranzato, metti in programma qualche ora per visitare una delle cantine del territorio e conoscere tutti i segreti della produzione del Lambrusco, prodotto nel territorio modenese, in 4 DOP: Grasparossa di Castelvetro, Sorbara, Salamino di Santa Croce e Modena.

La prossima tappa del nostro itinerario ci porta a Vignola, la Città delle Ciliegie. Attraversando le dolci colline delle Terre di Castelli, così denominate per la presenza di numerosi antichi insediamenti e roccaforti medievali, arriverai alla città della Rocca una splendida architettura quattrocentesca assolutamente da visitare. L’atmosfera è suggestiva: un tuffo nel passato è garantito!

Infine, ricorda di non lasciare Vignola senza aver assaggiato prima la sua famosa Torta Barozzi una torta artigianale a base di cioccolato fondente, caffè decaffeinato, mandorle ed altro, di antica tradizione dolciaria, che ha reso famosa la città!

L'ultima tappa del viaggio sarà l'affascinante borgo di Savignano sul Panaro.

Ecco, quindi, un bell’itinerario pieno di tappe interessanti che ti porterà alla scoperta di luoghi di grande valenza storico-culturale tra Modena e le Terre di Castelli e ti farà conoscere le nostre eccellenze. La lista delle cose che si possono fare sul nostro territorio può essere davvero lunga, per questo ti suggeriamo di rivolgerti a noi anche solo per un consiglio, saremo felici d’individuare insieme a te l’opzione migliore per il tuo viaggio.

Prima tappa: Il parmigiano Reggiano

Come si fa il Parmigiano - Reggiano: Il Parmigiano-Reggiano non si fabbrica, ma “si fa”, oggi come otto secoli or sono, con gli ingredienti essenziali e genuini: il latte pregiato della zona tipica, il fuoco e il caglio, con i buoni metodi antichi, con l’arte e la sapienza del casaro. E poi invecchia naturalmente per due anni e più; e anche questo è lavoro perché bisogna pulire e rivoltare le forme, curarle, sorvegliarle e controllarne giorno per giorno la conformità al rigoroso standard di affinamento.

Il parmigiano Reggiano
Il parmigiano Reggiano
Il parmigiano Reggiano

Seconda tappa: Il Castello di Levizzano e il Museo Rosso Graspa

Visitabile di sabato e di domenica, in alcuni periodi dell’anno, il museo espone numerosi reperti della vita dei campi: attrezzi agricoli, strumenti per la lavorazione del legno, utensili per la lavorazione dell'uva e straordinarie testimonianze fotografiche.

Il Castello di Levizzano e il Museo Rosso Graspa

Terza tappa: Il Borgo di Castelvetro

Un borgo medioevale dalle origini molto antiche che conserva numerose tracce del passato, tra cui le 6 torri che ne caratterizzano il profilo. Passeggiando per le vie del paese respirerai un'atmosfera di grande suggestione.

Il Borgo di Castelvetro