Gipsoteca Giuseppe Graziosi
Tema ARTE E CULTURA

Gipsoteca Giuseppe Graziosi

Il Fondo Giuseppe Graziosi è costituito dalla gipsoteca istituita nel 1984 in seguito all'acquisizione di una cospicua raccolta di opere plastiche, pittoriche e grafiche dell'artista donata dai figli Paolo Graziosi e Rosetta Graziosi Vespignani.

Sistemata inizialmente presso l'ex educatorio San Paolo, nel 1994 la gipsoteca è stata trasferita nell'attuale sede al piano terra del Palazzo dei Musei ed è visitabile su richiesta negli orari di aperturadei Musei Civici

Il gruppo delle opere plastiche, una settantina, è formato da bozzetti in terracotta, gessi originali e copie, mentre negli oltre duecento fogli che compongono il nucleo grafico figurano disegni, acqueforti, acquetinte e litografie

Le opere pittoriche sono poco più di una decina e alcune di esse, a causa delle grandi dimensioni, sono state collocate nelle sale di rappresentanza del Palazzo Comunale.

Nel corso degli anni Novanta il patrimonio del fondo è stato incrementato con l'acquisto, da parte del museo, di alcuni bronzetti e della serie completa delle incisioni della Via Crucis; agli eredi Graziosi si deve anche il dono dell'archivio fotografico dell'artista da lui utilizzato come strumento di lavoro e costituito da oltre 2000 negativi.

Orari

Attualmente chiusa al pubblico