Alla scoperta degli strumenti musicali, nel Palazzo dei Musei

Alla scoperta degli strumenti musicali, nel Palazzo dei Musei

Alla scoperta degli strumenti musicali, nel Palazzo dei Musei

Iniziamo il nostro tour dal centro storico di Modena, più precisamente dal Palazzo dei Musei, dove si trovano 2 dei luoghi da visitare per andare alla scoperta di alcuni bellissimi esemplari di strumenti musicali antichi. Stiamo parlando della Galleria Estense e dei Musei Civici.

Iniziamo dalla Galleria Estense dove si trovano degli esemplari unici come l’Arpa Estense commissionata dal Duca Alfonso II a un liutaio romano, realizzata in legno d'acero, di pero e di cirmolo.
È a Francesco II d’Este che si deve poi la presenza di altri splendidi pezzi. Amante di tutte le discipline artistiche, per il duca non era insolito appassionarsi ad oggetti curiosi e bizzarri. E così a partire dal 1686 la raccolta ha iniziato ad arricchirsi di strumenti musicali bellissimi in parte realizzati in marmo in parte in legno commissionati più per la loro bellezza che per reali esigenze strumentali. Oggi è possibile ammirare presso la Galleria Estense quanto è rimasto di questo patrimonio ed in particolare 3 strumenti intarsiati in marmo di Carrara (un flauto, una chitarra e un cembalo) e strumenti intarsiati in legno (un violino e un violoncello)

Ai Musei Civici di Modena, per l’esattezza presso il Museo Civico d’Arte, sono invece esposti: la lira chitarra realizzata in legno, ottone e bronzo di Gennaro Fabbricatore, la spinetta rettangolare risalente al XVI-XVII, il settecentesco cembalo in legno di Pietro Termanini, il serpentone di fine XVIII realizzato in legno, cuoio e ottone e il corno in sib alto in ottone di Antonio Apparuti.

Prima tappa: La Galleria Estense

La Galleria Estense, una delle più antiche e importanti gallerie nazionali del nostro paese, espone la collezione di opere d'arte appartenute ai Duchi d'Este, tra cui appunto quella dedicata agli strumenti musicali.


La Galleria Estense
La Galleria Estense
La Galleria Estense

Seconda tappa: i Musei Civici

I Musei Civici, nati nel 1871, custodiscono pregevoli raccolte, messe insieme grazie al contributo del collezionismo aristocratico cittadino, tra cui alcuni strumenti musicali.


i Musei Civici