Montese

Montese

A meno di 60 chilometri dal nostro capoluogo, circondata da castagneti e faggeti, c’è Montese un importante centro turistico estivo dell’Appennino modenese.

Già abitata in epoca romana, il suo territorio e la bellissima rocca duecentesca, sorta in una postazione dominante sull'alta valle dello Scoltenna, al confine col l’area bolognese, sono stati a lungo contesi tra Modenesi e Bolognesi e Montecuccoli e Tanari, per poi passare sotto gli Este che nel '700 cedettero il feudo ai marchesi Selvatico e poi ai conti Malaspina.

In tempi più recenti, durante la Seconda Guerra Mondiale, la sua storia si è legata a quella della Linea Gotica, non lontano da qui, che per circa due anni divise l'Italia tra i nazifascisti a nord e gli alleati a sud. Oggi si ritrovano disseminate sul territorio diverse strutture e postazioni restaurate che risalgono proprio a quei tempi.

Perchè venirci

Montese è una piacevole e rilassante località di montagna in cui immergersi nella natura e dedicarsi alla scoperta d interessanti testimonianze storiche sia del periodo medioevale, si di quello più recente di metà ‘900.

Da non perdere

Rocca di Montese
La Rocca di Montese è una fortezza che risale al 1200. Notevoli sono l’imponente torre con merlatura ghibellina e la cinta muraria. Fortemente danneggiata nel corso della Seconda Guerra Mondiale, è stata successivamente restaurata dal Comune che l’ha convertita a sede espositiva. Oggi, infatti, ospita il Museo Storico, che documenta l'evoluzione degli insediamenti umani nel territorio locale dalle prime testimonianze archeologiche al secondo dopoguerra, e il Forum Artis Museum, una mostra permanente di sculture contemporanee, che raccoglie un centinaio di opere realizzate da artisti provenienti da 16 paesi al mondo.

La Raccolta di Cose Montesine
Nella frazione di Iola, a fianco la chiesa di Santa Maria Maddalena, si trova la Raccolta di Cose Montesine, una raccolta di migliaia di oggetti espressione dell’antica cultura della montagna modenese.

Sulla tavola

Marchio tutelato, la Patata di Montese è una varietà di patata tipicamente coltivata qui. Estremamente pregiata e molto conosciuta, si caratterizza per il suo sapore tipico conferitogli dalle peculiarità dei terreni in cui è prodotta, insieme all’alta conservabilità, per cui non si ricorre a trattamenti chimici.

Eventi di rilievo

La Sagra della Patata di Montese (fine agosto - settembre)
È la tradizionale sagra di paese che celebra questo prodotto tipico.

Nei dintorni

Gli Oratori di Monteforte e di Riva di Biscia
Sono due interessanti oratori meravigliosamente affrescati del ‘300, uno situato in località Monteforte e l’altro in località Riva di Biscia.

Il Percorso Belvedere
È un itinerario escursionistico percorribile a piedi, a cavallo o in bicicletta. Lungo circa 48 km va da Casona di Marano fino a Montese, al Monte Belvedere.

Quando venirci

La primavera inoltrata e l’estate sono le stagioni migliori per godere della tranquillità di questi luoghi.

Scopri di più


La tua opinione su visitmodena.it è importante per noi.

Clicca qui e partecipa al sondaggio!