Riserva Naturale Cassa d'espansione del Secchia
Tema NATURA E SPORT

Riserva Naturale Cassa d'espansione del Secchia

Realizzata per regolare le piene del fiume, la cassa di espansione ha acquisito ben presto valenze naturalistiche di grande interesse. Numerosi gli animali presenti ed in particolare uccelli di diverse specie, che qui sostano e nidificano.

La Riserva è gestita dall’Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Centrale
Si tratta di una Riserva Naturale Regionale creata a seguito della realizzazione della Cassa di espansione del fiume Secchia, opera idraulica costruita per proteggere la pianura modenese dalle frequenti alluvioni del fiume. L’area ha acquisito ben presto valenze naturalistiche di grande interesse.

Si tratta di circa 260 ettari caratterizzati da specchi d'acqua permanenti più o meno estesi interrotti da isolotti e penisole soggetti a periodiche sommersioni, dove si è rapidamente sviluppata una rigogliosa vegetazione spontanea. Numerosi gli animali presenti ed in particolare uccelli di diverse specie, che qui sostano e nidificano.

A lato della cassa scorre il fiume Secchia le cui rive sono ricoperte da una fitta vegetazione. La Riserva è nata per proteggere questi ambienti che ne rappresentano il cuore naturalistico ma anche per qualificare e riorganizzare tutto il territorio circostante che comprende aree agricole, cave di sabbia e ghiaia, aree per attività sportive e ricreative legate all'acqua, grandi infrastrutture viarie, edifici di interesse storico architettonico, aree interessate da pozzi per usi idropotabili.

In una fascia di terreno posta esternamente all'argine della Cassa nel territorio di Campogalliano si può osservare un intervento di piantumazione di recente realizzazione e costituito da antiche cultivar rare di pianura.

ATTIVITA’ NELLA RISERVA
visite scolastiche ed attività didattiche per conoscere ed approfondire i temi legati all’ecosistema fluviale, alla sua evoluzione, al rapporto tra attività antropiche e tutela della biodiversità. Birdwatching, realizzazione di eventi e mostre svolgimento di studi e ricerche scientifiche sulla flora e fauna attività sportive e ricreative legate all'acqua.
La Riserva è visitabile in bicicletta percorrendo la ciclovia del Secchia e a piedi seguendo gli itinerari principali .
Per gli itinerari clicca qui

Tariffe

Ingresso libero

Altre informazioni

Per approfondire le peculiarità della riserva si può visitare il Centro Visite “Paesaggi del Secchia” allestito con strutture informative multimediali presso la sede operativa dell’Ente Parchi Emilia Centrale in Via Fontana 2, Rubiera (c/o l’Ospitale).
Nell'area sono presenti diversi ristoranti e un maneggio.

Suggerimenti per arrivare

In treno: fino a Modena , poi autobus urbano fino alla Stazione delle Autocorriere, quindi autobus extraurbano per Campogalliano.
Da Campogalliano è possibile raggiungere a piedi la Riserva con un percorso di Km 3
In auto:
Lunghezza percorso Km 13 solo andata
Dall'A1 uscita Modena Nord, seguire indicazioni per A22 Brennero Verona Modena, percorso un breve tratto di A22 imboccare uscita Campogalliano.
Da Campogalliano, lungo via Albone, si arriva nell'area dei laghi Curiel e, proseguendo oltre, fino in prossimità degli argini della Cassa.
Qui l'auto o eventuali altri mezzi a motore dovranno essere lasciati a parcheggio.

In Bicicletta: Chi utilizza la bicicletta anzichè via Albone può percorrere via Madonna vietata all'accesso di camion e auto ad esclusione dei residenti. Saliti sull'argine si può ammirare l'interno della Cassa e, proseguendo in direzione sud, oltrepassato il frantoio, si incontra il manufatto idraulico principale o traversa di sbarramento e, qualche centinaio di metri più avanti, lo sfioratore.