A Modena con la famiglia
Itinerario

A Modena con la famiglia

tra gioco, cultura e relax.
Trasporti
KMda 3 a 12

Hai mai pensato a Modena come alla meta ideale da conoscere e vivere con tutta la tua famiglia?

No? O meglio… non ancora?

Se stai cercando una destinazione adatta da visitare coi bambini, Modena è la città giusta per questo!

Dai villaggi degli abitanti della pianura di 3500 anni fa alla velocità e alla tecnologia delle automobili da corsa, dai misteri del Duomo e dei suoi mostri scolpiti nella pietra alle collezioni delle intramontabili figurine Panini, dalle antiche torri da scalare alle “secchie rapite”, Modena è un luogo capace d’intrattenere grandi e piccini con originalità e varietà offrendo a tutta la famiglia diversi spunti interessanti.

Ecco perché abbiamo pensato di studiare un itinerario dedicato proprio alle cose da vedere in città coi bambini: un’intera giornata da vivere all’insegna del gioco, della cultura e del relax.


L’itinerario dedicato a chi viaggia coi bambini

Il punto di partenza è il cuore di Modena alla scoperta del nostro bel Duomo Romanico che, insieme alla Torre Ghirlandina e a Piazza Grande, è stato dichiarato nel 1997 dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità.

Prima tappa: Il Duomo, i Musei del Duomo e la Torre Ghirlandina

Definito un affascinante “libro di pietra”, guardando attentamente il suo esterno, potrete ammirarne i tanti animali misteriosi e mostruosi scolpiti sugli stipiti delle porte, sugli architravi, nei bassorilievi alle pareti e in alto, sul tetto, nelle metope, i cui originali si trovano nei vicini Musei del Duomo.

Una volta terminata questa totale immersione nell’architettura e nella storia, entrate accompagnati dalla mappa “Ghirlandiamo” nella Torre Ghirlandina, per scoprire la misteriosa “secchia”, e salite i suoi 200 gradini per arrivare ad ammirare lo splendido panorama a 360° sulla città, testimoniando con una foto ricordo la “conquista della vetta”!


Il Duomo, i Musei del Duomo e la Torre Ghirlandina

Seconda tappa: Museo della Figurina - Fondazione Modena Arti Visive

Lasciate per ora un po’ il passato alle spalle e, dopo una breve pausa relax in uno dei tranquilli bar e caffetterie del centro, tuffatevi nel mondo delle figurine andando a visitare il famoso Museo della Figurina Una straordinaria collezione, merito di Giuseppe Panini, in grado di stupire adulti e bambini. Del resto, il mito senza tempo della figurina non può che appassionare tutti!

Accanto alle figurine, il museo raccoglie piccole stampe antiche, scatole di fiammiferi, bolli chiudilettera, carta moneta, menu, calendarietti e album. Entrando dal “tunnel delle meraviglie” giungerete nella sala dove gli espositori, come grandi album da sfogliare, arriveranno a mostrarvi fino a 500.000 esemplari di figurine.

Museo della Figurina -  Fondazione Modena Arti Visive

Terza tappa: Il Museo Ferrari o il Parco della Terramara di Montale

A pochi minuti a piedi dal Museo della Figurina, attraversando i Giardini Ducali, arriverete nel luogo simbolo per gli appassionati dei motori: il Museo Enzo Ferrari di Modena. Ad accogliervi vi attende una struttura avveniristica: la vasta sala dove sono esposte le meravigliose automobili è chiusa da moderne vetrate e coperta da uno spettacolare e singolare soffitto a forma di grande cofano giallo. All’interno musiche e video renderanno la vostra visita un’esperienza speciale. Qui, a pagamento, potrete scattarvi una foto ricordo a bordo di una Ferrari da corsa o salire su un simulatore che vi farà provare l’ebrezza della guida di una monoposto. Se in famiglia non ci sono amanti delle automobili o avete voglia di vivere un’esperienza diversa, potrete optare, da aprile ad ottobre, per la visita al Parco archeologico e Museo all'aperto della Terramara di Montale, a pochi chilometri dalla città.

Un’esperienza che vi farà fare un tuffo nella preistoria, in un vero e proprio villaggio di 3500 anni fa.

Gran parte del villaggio è stata ricostruita su un terrapieno, con tanto di fossato e due case completamente arredate, con vasellame, utensili, armi e vestiti, per mostrare la vita del tempo. Ma non è finita qui: tante sono le attività e le dimostrazioni cui potrete partecipare, come ad esempio la produzione e cottura di vasi, armi e utensili in bronzo, la tessitura con telai e l'accensione del fuoco.

Il Museo Ferrari o il Parco della Terramara di Montale

Quarta tappa: Il Museo Civico di Modena

L’ultima tappa di questa giornata ricca di cose da fare sarà il Museo Civico dove non mancheranno diverse curiosità in grado di tenere alta l'attenzione di tutti. Nella sezione dedicata all’archeologia potrete, infatti, approfondire la storia degli Etruschi e delle “urne parlanti” e di Mutina, definita splendidissima in età romana per la ricchezza dei suoi cittadini che vivevano in splendide domus; tra le raccolte etnologiche invece troverete gli ornamenti sgargianti dei popoli dell'Amazzonia di cui troverete esposti anche archi e frecce. Infine, dedicate l’ultima parte della vostra visita ad ammirare nella sezione d’arte e artigianato le carte decorate, marmorizzate e pavonate del ‘600, senza temere di aprire i cassetti!, la raccolta di cuoi decorati oppure il Serpentone, la tromba marina, le sirenette, e gli altri curiosi strumenti musicali del museo.

Infine, dedicate l’ultima parte della vostra visita ad ammirare nella Sezione del Museo Civico d'Arte le carte decorate, marmorizzate e pavonate del ‘600, la raccolta di cuoi decorati oppure il Serpentone, la tromba marina, le sirenette, e gli strumenti antichi del museo.


Il Museo Civico di Modena
Questa sarà una giornata perfetta

per far avvicinare, giocando, i tuoi figli alla storia, antica e contemporanea, e alla cultura: un itinerario da vivere insieme e da ricordare come un momento indimenticabile trascorso in famiglia. Se hai domande o vuoi approfondire i luoghi di cui ti abbiamo parlato, non esitare a contattarci, saremo lieti di aiutarti.