Visita un’acetaia

Visita un’acetaia

Modena è famosa in tutto il mondo per la produzione dell'Aceto Balsamico. Venendo a Modena potrai conoscere e apprezzare le due tipologie di aceto che vengono prodotte in questa zona:

L’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP è il risultato di particolari condizioni climatiche e produttive, come la varietà delle uve coltivate nel nostro territorio, unite all’arte della cottura dei mosti e delle tradizionali procedure di travasi di botticella in botticella messe in atto dalle mani sapienti di chi ha ricevuto quest’importante compito dai propri predecessori, tramandandolo di generazione in generazione. Il mosto ottenuto dalla pigiatura delle uve viene cotto fino al raggiungimento di una determinata concertazione e fatto maturare per naturale fermentazione e progressiva concentrazione, mediante un lunghissimo invecchiamento, non inferiore a 12 anni. Solo così è possibile ottenere un prodotto dalle caratteristiche uniche, senza eguali. Viene commercializzato in due varianti: affinato (minimo 12 anni di invecchiamento) o extravecchio (minimo 25 anni). Può essere imbottigliato esclusivamente in una bottiglia da 100 ml disegnata da Giorgetto Giugiaro, uguale per tutti i produttori.

Prodotto tra le province di Modena e Reggio Emilia, l’Aceto Balsamico di Modena IGP è ottenuto da mosti d’uva provenienti dai vitigni di Lambrusco, Sangiovese, Trebbiano, Albana, Ancellotta, Fortana e Montuni, a cui viene aggiunto aceto di vino, nella misura minima del 10%, e una parte di aceto vecchio di almeno 10 anni. Acetificato in vari modi (o con l’impiego di colonie batteriche selezionate oppure con il metodo di lenta in superficie o lenta “a truciolo”), viene affinato in barili, botti o tini di legno pregiato per almeno 60 giorni e se supera i 3 anni diventa “Invecchiato”.

Visita una acetaia!

Un modo per comprendere e apprezzare questi prodotti è sicuramente quello di visitare un'acetaia. Organizzare una visita è molto semplice!

Potrai visitare un'acetaia privata, un'acetaia comunale o il Museo del Balsamico di Spilamberto.

Per prenotare la visita in un'acetaia puoi:

Nella sezione "Esperienze dei sapori" nel nostro sito troverai tour di uno o più giorni che comprendono anche la visita di un'acetaia, combinata con tappe gustose per conoscere anche gli altri prodotti di questa terra.

Cerca un'acetaia sulla mappa

Acetaie private

Sono tante le acetaie disponibili per le visite in tutta la provincia di Modena, tutti i giorni dell'anno. E' sempre necessaria la prenotazione!

Se sei un produttore certificato di ABTM o ABM con acetaia aperta al pubblico e visitabile e desideri essere inserito in questo elenco scrivi a info@visitmodena.it

Le acetaie comunali

Diversi Comuni in provincia di Modena hanno avviato un'acetaia comunale, tributo a questo importantissimo prodotto del territorio. Alcune acetaie comunali sono aperte con regolarità, altre solo in occasioni particolari o su richiesta. L'acetaia comunale di Modena, all'interno del Palazzo Comunale, ad esempio, è aperta il venerdi pomeriggio, il sabato e la domenica su prenotazione.

Il museo dell'Aceto Balsamico
Scopri il museo
Vuoi visitare un'acetaia?

Come hai letto ci sono tante acetaie che accolgono i visitatori e con passione raccontano la storia di questo prodotto conosciuto in tutto il mondo!